Tessile e imprese, Bugetti: «Gli altri distretti non sono figli di un Dio minore»

Tessile e imprese, Bugetti: «Gli altri distretti non sono figli di un Dio minore»

All’indomani dell’approvazione in Commissione Bilancio alla Camera di un emendamento che assegna al distretto tessile di Biella 15 milioni di euro per il rilancio

«Subito un tavolo con governo e Ministero per sostenere le imprese toscane. Più attenzione per il distretto tessile di Prato, giusta la richiesta del sindaco Biffoni»

Un tavolo condiviso tra governo, Ministero dello Sviluppo Economico e Regione Toscana per sostenere le imprese toscane, del settore tessile ma non solo, nel delicato momento del rilancio economico per uscire dalla crisi dovuta all’emergenza Covid-19. Lo chiede la consigliera regionale e presidente della Commissione Sviluppo economico Ilaria Bugetti, che sollecita attenzione per il distretto tessile di Prato e per gli altri distretti industriali toscani, all’indomani dell’approvazione da parte della Commissione Bilancio della Camera di un emendamento alla legge di bilancio che attribuisce all’Unione Industriale Biellese un contributo di 15 milioni di euro a tutela e per lo sviluppo della filiera tessile.

«Ben vengano in questo momento gli aiuti alle imprese – ha detto Bugetti –, ma gli altri distretti industriali, in particolare quello tessile pratese, che così come il suo omologo biellese ha subito duramente le conseguenze dell’emergenza Covid, non sono figli di un Dio minore. Sarà mia cura perciò, confrontandomi anche il presidente della regione Eugenio Giani e con l’assessore allo Sviluppo economico Leonardo Marras, chiedere un tavolo con palazzo Chigi per affrontare le questioni dell’imprenditoria e dell’industria del nostro territorio e dare loro tutto il sostegno possibile per superare la crisi Covid, con l’obiettivo comune di rilanciare l’economia.A questo proposito accolgo dunque e rilancio le richieste del sindaco di Prato Matteo Biffoni per il distretto tessile pratese e ringrazio la presidente della commissione Attività produttive alla Camera Martina Nardi che ha subito presentato un ordine del giorno per chiedere di estendere urgentemente gli aiuti previsti per il distretto biellese anche a quello di Prato. Per la ripartenza del comparto credo inoltre sia importante iniziare a lavorare dalle idee proposte dagli stessi imprenditori, come quella delle aggregazioni».

Copyright © 2020 - Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi dell'art. 62 del 07/03/2001.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy, incluse le seguenti finalità relative alla pubblicità utilizzate dal Titolare e da terze parti: Conservazione e accesso alle informazioni; Personalizzazione; Puoi liberamente fornire, rifiutare o revocare il tuo consenso senza incorrere in limitazioni sostanziali e modificare le tue preferenze relative agli annunci pubblicitari in qualsiasi momento accedendo al pannello delle preferenze pubblicitarie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi