Sportello Amianto, 3 nuovi centri informativi nei Comuni della Val di Bisenzio

Sportello Amianto, 3 nuovi centri informativi nei Comuni della Val di Bisenzio

Famiglie e imprese hanno a disposizione un servizio di sportello per essere guidate e supportate nella rimozione dell’amianto. I sindaci della Val di Bisenzio, Primo Bosi (Vaiano), Giovanni Morganti (Vernio), e Guglielmo Bongiorno (Cantagallo), hanno sottoscritto un accordo con il presidente di Programma ambiente, Roberto Pagliocca, per la gestione del servizio che è già operativo. E’ intervenuto anche l’amministratore delegato di Programma ambiente, Tapparini.

“Un censimento aveva stabilito lo scorso anno che sul territorio provincia sono circa 100 mila i metri quadrati di amianto da bonificare – ha ricordato stamani Pagliocca –  ad oggi si calcola che ne siano stati rimossi circa il 10%”.  Le quantità più rilevanti erano segnalate a Montemurlo (350 mila), a Prato (300 mila), e a Vaiano (112 mila).

Il servizio di sportello garantisce, a imprenditori e privati cittadini, tutte le informazioni sulle pratiche per accedere alle agevolazioni fiscali o Inail, sulle autorizzazioni, sui costi indicativi per la rimozione, sulle opportunità offerte per la riqualificazione energetica in caso di sostituzione della copertura di un fabbricato, sulla messa in sicurezza delle coperture per le cadute dall’alto. Lo sportello provvede anche alla distribuzione dei kit a disposizione dei privati per mettere in temporanea sicurezza piccole quantità di amianto destinate allo smaltimento. In ogni caso c’è attesa per il voto in Senato sulla Legge di Stabilità. Ad ogni buon conto, a fronte dell’auspicata approvazione, a seguito degli interventi di bonifica continuerebbero ad essere attivi i vantaggi fiscali anche nel 2018: per le imprese un rimborso del 50% sotto forma del credito d’imposta, mentre per le famiglie una detrazione del 65%.

“il Comune di Vaiano – ha confermato il sindaco Primo Bosi – mette a disposizione delle famiglie circa 22 mila euro di contributi in tre anni per la bonifica di piccoli manufatti”. Più tranquilla la situazione a Vernio dove, come ha ricordato il sindaco Giovanni Morganti, si è proceduto con la bonifica e la riqualificazione degli ex Magazzini comunali e si sta monitorando la situazione di due aziende che hanno ricevuto l’ordinanza del Comune e stanno predisponendo i piani di smaltimento. Il sindaco di Cantagallo, Bongiorno, ha ricordato come nel suo territorio l’impegno per la rimozione dell’amianto, che interessa prevalentemente le abitazioni private, sia partito con l’amministrazione guidata da Ilaria Bugetti che da consigliera regionale ha proposto una legge specifica che stanzia 116 mila euro per le famiglie.

Gli sportelli amianto sono gestiti dai servizi ambiente dei Comuni in collaborazione con Programma Ambiente. Ecco telefono e orari: Vaiano (tel.0574-942483) martedì 10-12, giovedì 9-13/15/17.30; Vernio (tel. 0574-931047) martedì pomeriggio su appuntamento, giovedì 9-13/15/17.30; Cantagallo (tel. 0574-956805) martedì 9-13.

Gli sportelli amianto sono attivi anche a Prato presso lo Sportello unico edilizia e attività produttive, in via Giotto 4, il giovedì dalle 9 alle 13 e a Montemurlo, sempre presso il Suap, in via Toscanini 1, mercoledì dalle 14.45 alle 17.30. Tutte le informazioni sul sito www.sportelloamianto.it

Condividi

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.