Torna a Prato anche quest’anno la tradizionale edizione di Puliamo il Mondo, organizzata in tutta Italia da Legambiente con i patrocini di Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e di UPI.

Ogni anno, volontari di tutto il mondo si danno appuntamento in più di 120 Paesi per scendere in piazza e dare un segnale concreto di voglia di fare e di identità territoriale; in Italia, nel 2019 sono stati ben oltre 600 mila i volontari che in 1.600 comuni hanno ripulito oltre 4000 aree.

Grazie al sostegno dell’assessorato alla Città Curata, al supporto logistico di ALIA e al coordinamento dei volontari del circolo di Legambiente Prato, si  invita la cittadinanza a partecipare a quella che sarà un’edizione dedicata all’annoso problema dei mozziconi di sigarette. Per l’occasione i gruppi di pulizia si muoveranno tra le piazze del centro storico e regaleranno ai passanti degli utili posaceneri portatili, con l’invito ad utilizzarli invece di gettare i mozziconi a terra.

Sarà in qualche modo un’edizione “speciale” sotto vari aspetti, sia organizzativi sia operativi; la pandemia che ha colpito l’Italia e il resto del mondo ha cambiato le nostre abitudini, il nostro modo di vivere, di lavorare, di spostarci, di rapportarci con le persone; ma non la voglia di far del bene e di impegnarci in prima persona per la comunità e l’ambiente. Questo spirito caratterizzerà anche la XXVIII edizione di Puliamo il Mondo, che sarà la prima grande iniziativa di volontariato ambientale in programma nell’Italia post coronavirus e attraverso la quale Legambiente, insieme ai suoi volontari e ai cittadini che decideranno di partecipare, lancerà un messaggio di speranza e futuro sostenibile al Paese in forte difficoltà.

‘’Quest’anno abbiamo condiviso varie manifestazioni con Legambiente, come i  Friday for the Future – dichiara l’assessore alla Città Curata Cristina Sanzò – tutti i mozziconi raccolti in questa manifestazione  verranno poi riciclati dalla start up Snufit che ne farà dei fogli di carta. Il messaggio da trasmettere è che le cicche di sigaretta  inquinano l’ambiente,  e che impiega anni per smaltirle‘’.

 ‘’Per il 25esimo anniversario della manifestazione vogliamo sensibilizzare i cittadini sulla raccolta dei mozziconi di sigaretta, che molti fumatori gettano a terra, una cattiva abitudine molto diffusa – aggiunge la rappresentante di Legambiente Prato Elena Canna  –   verranno distribuiti  dei porta ceneri tascabili per evitare che il mozzicone finisca sulle strade e far sì che il rifiuto sia riutilizzabile’’

L’ iniziativa si svolgerà nel rispetto delle regole vigenti relative all’emergenza sanitaria.

L’appuntamento è per SABATO 10 OTTOBRE 2020, dalle ore 9:30 alle 12:30, con ritrovo in piazza del Comune a Prato.

Per la particolare situazione sanitaria, quest’anno sarà necessario limitare il numero massimo di partecipanti in base al quantitativo di kit disponibili (55 per adulti e 45 per bambini). Si invita pertanto chi fosse interessato a partecipare a mandare la propria pre-iscrizione al link presente sulla locandina.

A tutti i partecipanti verranno distribuiti guanti, pettorine e cappellini. Ognuno dovrà portare la propria mascherina personale.

Alla fine della manifestazione, la tradizionale merenda di ringraziamento sarà offerta gentilmente dal Forno Santini di Prato.