Presentata a Premium Berlino e Who’s Next Parigi la lavorazione esclusiva

Presentata a Premium Berlino e Who’s Next Parigi la lavorazione esclusiva

Tutela dell’ambiente e innovazione unite nella nuova collezione dell’azienda lucchese

Germania e Francia apprezzano il cotone che diventa pelle

Ha destato stupore e interesse anche in Germania e Francia la presentazione del cotone che diventa pelle, ideato dall’azienda Romito Manifatture di Montecarlo di Lucca, che scommette su innovazione e rispetto dell’ambiente. Dopo l’anteprima di Pitti Uomo sono stati infatti due gli appuntamenti, Premium a Berlino e Who’s Next a Parigi, durante i quali è stata presentato il trattamento esclusivo che rende il cotone simile alla pelle.

“Non viene usato nessun elemento di provenienza animale nella realizzazione del prodotto – sottolinea il surface designer Maurizio Brocchetto –. Appare a tutti gli effetti come una pelle ma non lo è. Parte dal cotone, può essere esplosa in moltissimi altri materiali ed esclude completamente il mondo animale. Dalla pelliccia interna alle etichette fino agli accessori e a questo viene attribuita grande importanza sia in Germania sia in Francia”. Da parte sua, Qiaoyong Zhou, titolare del marchio lucchese, ribadisce che “È un cotone che diventa pelle, senza uccidere nessun animale. Una filosofia apprezzata in tutta in tutta Europa e auspichiamo che lo sia anche nel resto del mondo”. 

Capi dal forte dal contenuto moda ma carichi anche di significato etico, perché realizzati nella piena tutela dell’ambiente. “Siamo di fronte ad un trattamento innovativo ed eseguito manualmente – afferma Rocchetto – che attira l’attenzione e la curiosità degli acquirenti”. L’esclusiva lavorazione delle fibre naturali sviluppata da Romito Manifatture è studiata in collaborazione con una delle tintorie più innovative d’Europa con la sede principale in Veneto, la Intex s.r.l. e il tessuto che ne deriva può essere usato per abiti e accessori. Il mercato maggiore per ora è quello italiano, ma stanno crescendo FranciaGermaniaSpagnaSud Corea, mentre i prossimi obiettivi sono Stati Uniti e Giappone.

“Stiamo ricevendo forti ordinativi della collezione invernale – conclude Zhou – e abbiamo già in programmazione la linea dei nuovi capi estivi che presenteremo a breve”. A tal proposito Brocchetto chiosa così: “La prossima collezione sarà declinata sullo stesso tema con suggestioni nuove, sorprendenti e davvero particolari”.

Condividi

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.