Sulla nuova Casa della Salute dell’Alta Val di Bisenzio inaugurata stamani a Vernio.

«È un progetto che viene da lontano. Fondamentale dare ai cittadini punti di riferimento sul territorio. La risorse messe della Regione danno risultati, continuiamo su questa strada»

«Strutturare servizi di prossimità che possano essere un punto di riferimento per i cittadini in ambito socio-sanitario è la direzione giusta da seguire». Lo ha detto la consigliera regionale Pd Ilaria Bugetti stamani in occasione dell’inaugurazione della nuova Casa della Salute dell’Alta Val di Bisenzio a Vernio.

 «Quello che ha portato alla realizzazione della nuova struttura è un progetto che viene da lontano, fatto in collaborazione con i Comuni della Val di Bisenzio, Cantagallo compreso, di cui si parlava già quando ero sindaco – ricorda la consigliera – e vederlo adesso compiuto mi rende davvero felice. Soprattutto perché è un passo in avanti significativo e ulteriore verso l’obiettivo di dare ai cittadini servizi dislocati per coprire tutto il territorio.

Strategico sarà ora il ruolo dei medici di medicina generale, degli infermieri e di tutto il personale socio-sanitario, oltre che delle associazioni volontariato. La Regione Toscana in questi anni ha messo le risorse sul territorio e questi sono i frutti: dobbiamo continuare su questa strada».