“Note di Stelle”, i concerti dei bambini autistici di Shanghai

“Note di Stelle”, i concerti dei bambini autistici di Shanghai

Comunicare attraverso la musica nonostante l’autismo. È quanto accade grazie ad una intensa tre giorni, dal 14 al 16 febbraio, di un gruppo di oltre trenta bambini autistici cinesi, una rappresentativa di giovani studenti del Cao Peng Music Center di Shanghai, eccellenza nel campo della musicoterapia. Affiancati dalla Shanghai City Symphony Orchestra, terranno in Italia un breve ma intenso calendario di incontri e concerti.

Il M° Cao Peng (95 anni) uno dei più importanti e rinomati direttori d’orchestra cinesi, da sempre attento alla divulgazione della musica sinfonica in Cina, ha creato dieci anni fa il Cao Peng Music Center, centro musicale per bambini autistici. Nonostante l’età avanzata segue ancora personalmente le esibizioni e gli incontri pubblici dei piccoli musicisti cinesi. Il titolo dei concerti parafrasa la definizione che i cinesi danno dei bambini autistici, da loro chiamati affettuosamente “bambini di stelle”.

Ieri, 14 febbraio, i bambini si sono esibiti in Vaticano, in Piazza San Pietro, in occasione dell’Udienza Plenaria di Sua Santità, Papa Francesco, donando al Pontefice un ritratto del Santo Padre realizzato dai giovani musicisti.Oggi, 15 febbraio saranno accolti nella Sala Consiliare del Comune di Montecatini, incontrando realtà che si occupano di dialogo interculturale attraverso l’arte, come ad esempio l’Associazione Culturale Dancelab Armoniadi Montecatini e il gruppo internazionale del Gen Rosso di Loppiano. Domani, 16 febbraio, al mattino i piccoli musicisti saranno nel Salone dei 500 in Palazzo Vecchio a Firenze, dove incontreranno l’Amministrazione Comunale del capoluogo toscano, insieme ad associazioni cinesi toscane e all’associazione Autismo Firenze. Seguirà quindi un breve concerto a formazione ridotta. Ancora domani, 16 febbraio, in occasione del Capodanno Cinese, si terrà al Teatro Politeama di Prato il concerto di beneficenza dal titolo “Note di Stelle”, tenuto dall’intera compagine della Shanghai City Symphony Orchestra, in collaborazione con lo Shanghai Cao Peng Music Center, in tutto 64 elementi. Solista la famosa violinista Xiaocao Sha. Il ricavato del concerto sarà devoluto alla Fondazione Opera Santa Rita Onlus di Prato e all’Associazione Generale Ramunion in Italia, che si occupano rispettivamente di autismo e protezione civile sul territorio pratese.

Condividi

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.