È stato presentato a Prato giovedì 24 settembre nella prestigiosa palestra Universo, l’ultimo nato della Attucci editrice, dopo il lockdown: “Willy! Figlio d’un cane!” di Giuseppe Caselle.

Con l’autore erano presenti gli editori Monica e Alessandro Attucci, la giornalista Patrizia Scotto di Santolo che ha coordinato la serata con elevato carisma, grande sensibilità e professionalità.

Gianna Meoni consigliere delegato del sindaco di Prato per la tutela degli animali, una vita dedicata agli amici a quattro zampe, titolare di quattro centri sportivi tra Prato, Empoli e Pistoia. Flora Leoni assessore alla Polizia Municipale, sicurezza urbana e mobilità del comune di Prato.
Un incontro caratterizzato da una bella e calda partecipazione e dall’intensità dei contenuti.


Un doveroso e sentito riconoscimento per chi ha permesso la realizzazione di questo evento, a tutte le persone che sono venute a trovarci. Persone animate dalla passione incondizionata per gli animali, o semplicemente per curiosità.


Un grazie di cuore alla prof.ssa Teresa Paladin, all’amica Nicoletta Giorgi, al Dott. Umberto Langianni anestesista fino al 2018 all’ospedale di Prato, ma molto conosciuto anche come bassista del gruppo “Artemente.” A breve sarà pubblicato un libro di Langianni con la mia casa editrice, che racconta i nove mesi della malattia della nipote Giulia, dalla diagnosi del tumore, che lui nel libro chiama l’ospite inatteso, fino alla fine quella che lui chiama la “liberazione.”
Questo evento è stato per me un momento epico, emozionante, indescrivibile, che non dimenticherò.