Giardi: “Pronti a querelare chi diffama Programma Ambiente Apuane”

Giardi: “Pronti a querelare chi diffama Programma Ambiente Apuane”

A seguito delle recenti manifestazioni il presidente di Programma Ambiente Apuane, Enrico Giardi, afferma: “Noi seriamente e convintamente continuiamo a fare il nostro lavoro nell’ottica della trasparenza, della correttezza della gestione della discarica e dei conferimenti. Auspichiamo sempre di più un confronto con i territori per addivenire a soluzioni di gestione se più avanzate e trasparenti. La gestione della discarica è talmente trasparente e attenta che siamo aperti e non temiamo alcun tipo di confronto. Tuttavia certe prese di posizione appaiono come evidenti strumentalizzazioni a fini politici. Nella fattispecie le dichiarazioni contenute nel post pubblicato sul proprio profilo Facebook dal vicesindaco di Pietrasanta Daniele Mazzoni sono false e pertanto gravemente diffamatorie nei confronti della società che gestisce la discarica e che io rappresento. Ho dato pertanto mandato ai miei legali di verificare se sussistano i presupposti per presentare una querela nei confronti del suddetto signore”.

In ogni caso le contestazioni che vengono mosse alla discarica sono sempre le medesime e sempre dimostrate insussistenti dai fatti. A partire dalla presenza di fibre di amianto aereodisperso: ARPAT stessa sostiene che il valore è ampiamente sotto i limiti di legge e sotto quello imposto dall’OMS, relativo all’esposizione di una popolazione alle fibre di amianto per l’intera vita. inoltre si continua a speculare sul termine amianto: PAA e autorizzata a ritirare eternit e non amianto in fibre libere.

Inoltre il rapporto 30/70 è stato rispettato nelle ultime due gestioni su base annua. Peraltro la nostra interpretazione della prescrizione 70/30 è che tale rapporto deve essere rispettato sull’intera vita della discarica e non su base annuale.

Infine il triclorometano in falda è a monte dalla discarica e non a valle: uno studio di ARPAT dimostrerebbe che la presenza di organo-alogenati in falda è di origine naturale.

In definitiva Programma Ambiente Apuane ha sempre operato correttamente, rispettando norme, prescrizioni e limiti imposti.

Condividi

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.