La riflessione dell’associazione di Via Pomeria

Il presidente Mauro Lassi: “Bene il taglio al cuneo fiscale. Tagliare le tasse sui redditi più bassi è giusto, ma il taglio deve essere allargato a tutti. Serve una riforma IRPEF complessiva e coraggiosa”

“L’emergenza Covid – afferma Mauro Lassi, Presidente Confesercenti Prato – sta riproponendo con forza la questione dell’eccessiva pressione fiscale che grava su imprese e famiglie italiane. Una pronta uscita dalla più profonda recessione mai sperimentata dalla Repubblica italiana non può dunque prescindere da un intervento di profonda riforma del sistema fiscale. Agendo, contemporaneamente, dal lato delle famiglie e da quello delle imprese”.

Il cosiddetto taglio del cuneo fiscale è positivo, secondo Lassi: “Un passo avanti verso la necessaria riduzione della pressione fiscale complessiva. Purtroppo, però, si rivolge solo ai dipendenti ed esclude completamente il mondo del lavoro indipendente. Un mondo importante ma fortemente in sofferenza: Un quadro che rende evidente il bisogno di una riforma Irpef per tutti”.

Secondo l’associazione di via Pomeria la riforma del fisco deve andare nella direzione di un sistema impositivo più chiaro e meno punitivo. Senza un alleggerimento di questa zavorra, la ripartenza della spesa delle famiglie e delle imprese rischia di essere molto difficile. “In un contesto economico di recessione – conclude Lassi – la leva da muovere è certamente quella fiscale: una seria, complessiva, semplice e coraggiosa riforma fiscale”.