Nessuno diffida il governo Conte perché ha negato per mesi il diritto all’istruzione, ma si diffida una maestra di Prato perché legge delle fiabe nel parco ai suoi piccoli alunni. Il mondo va proprio alla rovescia. Invertiamo marcia”. Con questa frase Laura Scalfi che si occupa di Scuola nel partito Azione ha stigmatizzato quanto sta accadendo a Prato.

E con questa frase il comitato pratese di Azione vuol fare sentire tutta la propria solidarietà alla maestra coraggiosa, Francesca Sivieri,  che ha deciso di fare lezione ai suoi alunni in giardino per rompere, nella piena sicurezza, quello che ormai viene visto da tutti come una decisione senza senso, ovvero non far tornare gli studenti a scuola per questo finale di anno scolastico, senza dare la benché minima possibilità di studiare e proporre formule di studio non a rischio contagio.

Il comitato di Prato di Azione si augura ed è certo che sono centinaia gli insegnanti pronti a fare come Francesca. Si è accesa una piccola luce in un buio  creato ormai tre mesi fa.

Brava Francesca.

Il comitato pratese di Azione